Eventi
Online la gallery della premiazione delle Tecnovisionarie 2014 E-mail

È online la foto gallery della cerimonia di premiazione delle Tecnovisionarie 2014: clic qui per accedere alla raccolta.

 
Le vincitrici del Premio Internazionale "Le Tecnovisionarie" 2014 E-mail

Sara Doris, al servizio dei bambini disagiati, con la Fondazione Mediolanum Onlus. Marisa Porrini, "mamma della scienza della nutrizione" italiana, che lega i temi dell'alimentazione a quelli della salute per ridurre le malattie degenerative dilaganti. Sono due fra le 11 premiate del PremioInternazionale “Le Tecnovisionarie®attribuito ogni anno a donne che nella loro attività professionale hanno dimostrato di possedere visione, privilegiando l'impatto sociale, la trasparenza nei comportamenti e l'etica. Il premio valorizza donne che abbiano una visione realista del mondo in cui viviamo, prospettino un futuro conseguente e abbiano svolto attività coerenti con la loro visione.  Un modo diverso di concepire il rapporto tra donne e tecnologie affrontato non come problematica di genere, ma come strumento per identificare e valorizzare il talento femminile, avendo particolare riguardo ai temi di interesse di Expo 2015.

Il premio, giunto alla VII edizione, viene assegnato ogni anno nei settori della ricerca, dell'innovazione, dell'impresa, della pubblica amministrazione e del sociale.

Anche quest’anno l’iniziativa ha ricevuto una medaglia che il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha voluto destinare quale suo premio di rappresentanza.

La cerimonia di  premiazione, condotta dalla giornalista Laura La Posta è avvenuta nel corso della serata del 19 novembre 2014, nello scenario della Sala Affreschi di Palazzo Isimbardi alla presenza del Presidente della Provincia di Milano, Guido Podestà, e dell’Assessore alle Pari Opportunità, Cristina Stancari.

Alle Tecnovisionarie  2014 è stata donata una tela della collezione ANITA’ appositamente creata per il Premio da Carlotta Todeschini. Questa collezione è dedicata alle donne che hanno saputo coniugare “cuore e invenzione” raggiungendo traguardi prestigiosi al servizio degli altri.

Leggi tutto...
 
Europa 2020: nuovi orizzonti possibili per i giovani, Youth guarantee e non solo E-mail

Milano, 12 dicembre 2014
Sala Consiglio ICE
Corso Magenta 59
Ore 12.30 - 16.30

 

L'Ufficio d'Informazione del Parlamento europeo a Milano, in collaborazione con il Centro di Iniziativa Europea e l'associazione Ragnarock, organizza il workshop Europa 2020: nuovi orizzonti possibili per i giovani - Youth guarantee e non solo. L'iniziativa intende analizzare gli obiettivi di crescita e innovazione individuati dalla strategia europea, con particolare riferimento alla occupazione giovanile. Esperti, docenti, imprenditori, sindacalisti, membri di associazioni giovanili, operatori  della  cultura, rappresentanti  delle  istituzioni  e  parlamentari  sono  stati  invitati  a partecipare per fornire orientamenti e proposte in vista di un evento aperto a un pubblico più ampio previsto a febbraio 2015.

Nonostante la crisi economica in Europa permanga, con effetti negativi testimoniati in particolare dal tasso di disoccupazione giovanile che si assesta ormai al 25%, si attendono segnali di ripresa per le recenti misure adottate a livello politico. Il 25 novembre 2014, davanti al Parlamento europeo il Presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker ha presentato un piano di investimenti di 315 miliardi che dovrebbero essere destinati a progetti presentati dai singoli Stati membri e che riguardano le reti, in particolare la banda larga e quelle energetiche, le infrastrutture nei trasporti in agglomerati industriali, l'istruzione, le energie rinnovabili, l'efficienza energetica, la ricerca e l'innovazione. Una parte significativa degli stanziamenti viene finalizzata al sostegno dei giovani al fine di garantire posti di lavoro dignitosi, proseguendo il percorso già avviato con il sistema della Garanzia Giovani.

Leggi tutto...
 
Biobanche: questioni giuridiche, casi pratici, opportunità - 20/11/2014 E-mail

L'Associazione Donne e Tecnologie è lieta di invitarvi al seminario dal titolo “Biobanche: questioni giuridiche, casi pratici, opportunità”, organizzato nell'ambito di "Ca' Granda Lectures and Seminars in Molecular Medicine" dallo Studio Legale Italy Legal Focus, dalla Fondazione IRCCS Ca' Granda Ospedale Maggiore Policlinico, con la collaborazione della Fondazione Istituto Nazionale di Genetica Molecolare ed il patrocinio di Associazione Donne e Tecnologie.

La normativa sulle banche di tessuti in Italia è fondata sui principi di ricerca e gratuità, mentre a pochi chilometri dal confine nascono banche private. Si rifletterà su questioni legali ed etiche legate alle biobanche (in particolare, consenso informato e titolarità degli oggetti bancati), data management e le reti di biobanche: vantaggi e criticità.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 19
Banner
Banner

News Flash

Le vincitrici del Premio Internazionale "Le Tecnovisionarie" 2014
Sara Doris, al servizio dei bambini disagiati, con la Fondazione Mediolanum Onlus. Marisa Porrini, "mamma della scienza della nutrizione" italiana, che lega i temi dell'alimentazione a quelli della salute per ridurre le malattie degenerative dilaganti. Sono due fra le 11 premiate del PremioInternazionale “Le Tecnovisionarie®”attribuito ogni anno a donne che nella...
Medaglia del Presidente della Repubblica al Premio Le Tecnovisionarie
L'edizione 2014 del Premio Internazionale "Le Tecnovisionarie®" ha ricevuto la medaglia che il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha voluto destinare quale suo premio di rappresentanza. Questo prestigioso riconoscimento fa seguito all'adesione e al conferimento della medaglia avvenuto nelle precedenti edizioni del Premio e della Conferenza...
30 anni di lotta per la parità di genere da parte del Parlamento europeo
A partire dal 1985 in seno al Parlamento europeo è nato il Committee for Women's Right. Ai tempi, le donne erano solite chiedere permesso ai loro capi se volevano indossare pantaloni al lavoro. Dieci anni dopo, nel 1995, Simone Veil, prima donna presidente del Parlamento europeo, ha lanciato un appello per una maggior presenza femminile nei governi nazionali. Ciononostante, è...
Samantha Cristoforetti, Tecnovisionaria 2011 ospite a ‚ÄúChe Tempo Che Fa‚ÄĚ
L’astronauta italiana Samantha Cristoforetti è stata ospite domenica sera di “Che Tempo Che Fa”, la trasmissione condotta da Fabio Fazio su RaiTre. Ha raccontato i lunghi anni di preparazione che sono necessari per diventare astronauta, le difficili selezioni e in cosa consistono le prove e le simulazioni prima di partire per l’orbita terrestre, dove compirà...
Relight e il progetto HydroWEEE - Il tubo catodico? E' una miniera
HydroWEEE è un innovativo processo idrometallurgico sviluppato dell'ambito del settimo Programma Quadro per il recupero di metalli e terre rare dalle apparecchiature elettriche ed elettroniche a fine vita.   Gli scarti di apparecchiature elettriche/elettroniche (WEEE o RAEE in italiano) stanno crescendo costantemente a un ritmo di 3-5% all'anno, il che comporta il loro raddoppio in 12-15 anni...
Albo regionale 2014 delle associazioni e movimenti per le pari opportunità
Le associazioni femminili rappresentano un aspetto importante della societ√† civile. Sono attive sui pi√Ļ diversi terreni, dalla formazione all‚Äôorientamento, dal lavoro all‚Äôambito socio-sanitario, al volontariato e alla conciliazione dei tempi, dalla cultura alla partecipazione sociale, e contribuiscono con la loro presenza alla costituzione del tessuto sociale. Regione Lombardia sostiene e...
Le donne hanno aspettato anche troppo. Lo spot di Pari o Dispare per l’8 marzo
Perch√© ¬†per le donne √® sempre tutto pi√Ļ complicato? Se lo chiedono¬†le attrici Alessandra Faiella, Claudia Penoni, Margherita Antonelli, Rita ¬†Pelusio (protagoniste anche dello spettacolo teatrale¬†Stasera non Escort) nello¬†spot girato per l’8 marzo¬†dall’Associazione Pari o Dispare¬†¬†in collaborazione con la casa di produzione Non Chiederci la Parola. Un modo per ricordare,...
Capitale umano, la donna vale a metà
L’Istat pubblica le stime sulla capacit√† di generare reddito da parte degli italiani. In media un italiano, considerato per quel che √® capace di fare, di produrre, vale intorno ai 342mila euro. Il capitale umano, secondo l’istituto di statistica, non √® fatto solo di doti innate, ma anche di tutto quello che √® stato accumulato attraverso i percorsi di formazione e le...

Agenda incontri

Novembre 2014 Dicembre 2014 Gennaio 2015
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31
 Legenda calendario sono presenti incontri
Non sono previsti eventi